Come scegliere un lettore mp4 in base alle esigenze: considerazioni e modelli

Non mi stancherò mai di ripeterlo: quando si deve scegliere un prodotto per l’utilizzo personale, non bisona nè eccedereaccontentarsi.

Non sempre è possibile permettersi ciò che si vuole, ma quando si ha modo di soddisfare una voglia o una necessità non bisogna farsi prendere dall’impeto. Valutare, osservare e confrontare sono parole importantissime, che dovremmo sempre tenere a mente quando ci troviamo in negozio.

Questo tipo di ragionamento vale con ogni tipo di acquisto, che si tratti di un oggetto di piccole o grandi dimensioni, dobbiamo sempre chiederci l’uso che ne faremo.

Perchè se è vero che ogni oggetto offre funzionalità e comodità differenti, è altrettanto vero che non sempre queste corrispondono alle nostre necessità.

Per cui, prima di comprare, chiediamoci cosa ci serve.

Vale anche per un lettore musicale?

Certamente, anzi, vale sopratutto per cose come un lettore musicale. O in generale per gadget tecnologici e strumenti informatici.

La tecnologia, con i suoi passi da gigante e le sue innumerevoli comodità ci ha portato rapidamente ad avere una serie di oggetti “tuttofare”. Pensate al vostro smartphone, che non è più solo un semplice telefono ma un vero e proprio piccolo computer.

Con il vostro smartphone, anche se non è proprio di ultima generazione, potete tranquillamente fare di tutto. Navigare in rete, inviare email, messaggiare, guardare video, ascoltare musica, leggere libri, riviste, giornali e chi più ne ha più ne metta.

Con il passare degli anni gli smartphone implementano sempre più tecnologie, permettendo di sfruttare ed accedere a sempre più servizi. Una nuova frontiera è rappresentata dai pagamenti digitali, ma anche dal riconoscimento e dalla validità come “documenti digitali”.

Il che è un bene. Ma non è detto che lo smartphone sia la soluzione giusta per voi. Magari perché volete risparmiarvi la batteria per altro. Magari perché vi serve prevalentemente per il lavoro. Magari perché non avete una connessione sempre disponibile.

I motivi sono tanti, e sarebbe inutile provare ad elencarli tutti. Il punto è che un buon lettore musicale può rappresentare un’ottima scelta, più valida rispetto ad un prodotto comune o al vostro stesso telefonino. Il tutto sta nell’analizzare le varie funzioni disponibili.

Video o non video, è questo il dilemma

Quando parliamo di lettori MP4, la nosta mente va subito a quell’immagine, iconica, dei primi lettori degli anni duemila. Quei lettori che avevano quel qualcosa in più che li differenziava dai lettori MP3, e che spopolarono in quegli anni tra appassionati di tutte le età.

Ecco, questi sono per l’appunto dei ricordi. Oggi le cose sono piuttosto diverse, ed un lettore MP4 non è più necessariamente quel tipo di lettore che pensate.

Questo perché negli ultimi anni la tendenza a produrre apparecchi dotati di piccoli schermi è diminuita sensibilmente, ed i produttori si sono concentrati maggiormente sull’aspetto musicale. Al giorno d’oggi, molti lettori MP4 sono sprovvisti di schermo, e dunque non permettono di guardare video.

Come saprete il formato MP4 è ambivalente, e permette di riprodurre sia video che audio. Questo aspetto è stato predominante nei primi lettori, ma oggi l’attenzione si è focalizzata quasi esclusivamente sulla riproduzione musicale, considerata essenziale e prioritaria rispetto al video.

Per cui, la prima cosa da considerare è: il mio lettore deve poter riprodurre anche i video? È questo il principale aspetto da tenere in considerazione quando vi trovate a scegliere un lettore MP4, in quanto una principale e marcata differenza in questi prodotti è data proprio dalla presenza o meno di uno schermo.

Se volete guardare anche i videoclip dei vostri brani preferiti, o se cercate un dispositivo da utilizzare anche per la riproduzione di file video, allora potrete optare tra una vasta gamma di prodotti dotati di monitor, dalle dimensioni e prestazioni differenti. Se invece preferite solo immergervi nella musica, potrete scegliere tra innumerevoli lettori audio, più compatti ed ugualmente potenti.

Compatibilità e specifiche

Dopo aver deciso il modello che vi interessa, bisogna orientarsi tra tutti i dati e le indicazioni che differenziano i vari prodotti. È il “noioso” mondo delle specifiche tecniche, che per alcuni rappresenta una passione e per altri un vero e proprio incubo.

I vari lettori MP4 pur essendo molto piccoli e visivamente simili possono essere molto differenti tra loro. Certo, alla fin fine riproducono tutti dei file, ma lo fanno in modi e con codec differenti.

Generalmente, un buon lettore MP4 è quello che permette di riprodurre più file. Non solo dunque i file MP4, ma anche altri, sia musicali che audio e video, garantendo così una certa compatibilità con i formati più comuni di oggi.

Il formato MP4 è ancora in sviluppo, ed esistono molte varianti che permettono una codifica audio/video migliore. Tuttavia, non è più un formato di largo utilizzo, sostituito da formati legati al web ed a strumenti differenti.

Potrebbe dunque essere comodo dotarsi di un lettore che riproduca anche file differenti, senza dover passare per una codifica ed una conversione per doverlo riprodurre sul proprio lettore.

Inoltre, non dare mai per scontate le funzioni del proprio player. Queste consistono in filtri audio, che adattano e regolano alti e bassi in base alla tipologia di musica ascoltata, garantendo così un’alta fedeltà anche utilizzando delle semplici cuffiette.

Funzioni standard e particolari

Esistono poi delle particolari funzioni, come la riproduzione casuale, che permette di riprodurre file a caso senza alcun ordine, o la riproduzione temporanea, che permette di riprodurre un file solo per alcuni secondi, senza doverlo ascoltare o vedere tutto.

Se poi avete scelto un lettore dotato di schermo, potreste optare per un modello touch screen, più agile nella gestione e nell’utilizzo. Attenzione anche alla batteria ed alla sua durata, nonché alla capacità di memoria e la possibilità di utilizzare supporti esterni.

Per quanto riguarda la connettività, preferire modelli dotati dei più recenti standard USB, e perché no, anche dotati di connessioni bluetooth e/o wireless. In questo modo, potrete collegare il vostro lettore ad internet ed ascoltare la vostra musica preferita tramite i numerosi servizi di streaming disponibili.

Sono queste le principali caratteristiche per orientarsi nella scelta di un buon lettore MP4, che vi garantiranno un prodotto valido e prestante da utilizzare in qualsiasi circostanza.

Non proprio un nativo digitale, ma appassionato di tecnologia ed elettronica. Lavoro come consulente informatico per diverse aziende, sempre alla ricerca di soluzioni ottimali ed in grado di rendere “smart” ogni cosa.

Back to top
menu
lettoridigitali.it